Come si posizionano i Diffusori Acustici di un Home Theater 5.1, 7.1 e 9.1

Schemi di posizionamento e componenti

Negli articoli che riguardano l’audio “multicanale” visualizza abbiamo accennato ad alcuni aspetti dei sistemi Home Theater (HT) 5.1 e 7.1, mentre in questo articolo tratteremo in modo specifico il posizionamento dei diffusori Acustici del vostro sistema Home Theater.

Innanzitutto, è bene ricordare che il centro nevralgico del sistema Home Theater è la testa dell’ascoltatore, (e non il divano…!)

Riportiamo lo schema di posizionamento dei sistemi Home Theater 5.1 secondo le specifiche Dolby. La pagina originale dell'articolo può essere raggiunta cliccando qui .
Disposizione diffusori 5.1 secondo direttive Dolby
Riportiamo lo schema di posizionamento dei sistemi Home Theater 7.1 secondo le specifiche Dolby. La pagina originale dell'articolo può essere raggiunta cliccando qui .
Disposizione diffusori 7.1 secondo direttive Dolby
Riportiamo lo schema di posizionamento dei sistemi Home Theater 7.14 secondo le specifiche Dolby Atmos. La pagina originale dell'articolo può essere raggiunta cliccando qui .
Disposizione diffusori 7.1.4 secondo direttive Dolby Atmos Planimetria disposizione diffusori Dolby Atmos 7.1.4 Disposizione diffusori Dolby Atmos a soffitto 7.1.4
Riportiamo lo schema di posizionamento dei sistemi Home Theater 9.1 secondo le specifiche Dolby. La pagina originale dell'articolo può essere raggiunta cliccando qui .
Disposizione diffusori 9.1 secondo direttive Dolby

Il diffusore centrale

Il diffusore centrale diffonde i dialoghi vocali e intensifica gli effetti sonori riprodotti dagli altri altoparlanti (specialmente quelli dei diffusori laterali).
Il diffusore centrale deve essere, come suggerisce il suo nome, centrato con lo schermo e può essere collocato sopra o sotto di esso, purché sia posizionato all’altezza delle orecchie dello spettatore.
Nel caso in cui si utilizzi un proiettore, lo schermo è sempre molto grande ed è difficile posizionare l’altoparlante centrale all’altezza dell’orecchio. In questo caso, la soluzione migliore risulta installare dei diffusori ad incasso sia per l’altoparlante centrale sia per i diffusori laterali da posizionare alla giusta altezza dietro ad un classico schermo fono-trasparente da proiezione.

Caratteristiche diffusore canale centrale

Il diffusore centrale (front center) è composto da un twitter e da almeno un woofer mid-range in quanto deve far percepire in modo nitido e diretto le frequenze medie sviluppate nelle scene di dialogo. Inoltre la sua potenza deve essere elevata in quanto in molte codifiche acustiche come il Dolby e il THX è il diffusore acustico più sollecitato.
Spesso questi diffusori si configurano con un twitter e due woofer. Questa configurazione è detta d'Appolito e, quando il diffusore è posizionato orizzontalmente (come in figura), rende il suono più direttivo in quanto l'onda sonora viene ristretta sul lato corto della cassa (in questo caso orizzontalmente).

Odoo text and image block

Diffusori acustici frontali

I diffusori frontali laterali, invece, hanno il compito di diffondere i sottofondi musicali, gli effetti sonori e tutti quei dettagli che danno la percezione di trovarsi all’interno della scena. Il posizionamento ideale di questi diffusori dipende dalla distanza che separa l’ascoltatore dallo schermo: le distanze tra i due diffusori acustici e la distanza fra ciascun diffusore e lo spettatore deve essere uguale affinché il triangolo immaginario formato dalle due casse frontali e la testa dello spettatore sia un triangolo equilatero. In questo modo, le casse saranno inclinate di 60° rispetto alla parete dello schermo.
Infine, e questo è molto importante, anche questi diffusori devono essere posizionati all’altezza delle orecchie dell’ascoltatore, affinché i suoni a frequenze più alte possano essere captate con una buona direttività.

Caratteristiche diffusori frontali

I diffusori laterali frontali (front left e front right) sono generalmente composti da un twitter e una serie di woofer midrange. Sono ammesse configurazioni a 2 vie, configurazione d'Appolito, configurazione a 3 vie o superiori.
Scegliere un diffusore di questo tipo è determinante per le caratteristiche e l'impronta che si vuole dare al proprio impianto.
Chi sceglie di inserire dei diffusori compatti e non troppo voluminosi ha indubbiamente un vantaggio sugli ingombri e sul costo dell'impianto. Questa soluzione è perfetta per chi vuole godersi il cinema senza grosse pretese.
Chi sceglie di inserire diffusori acustici più importanti (come quelli in figura) ha indubbiamente dei vantaggi nella dinamica del suono durante le sene di azione ma soprattutto si ha una migliore resa acustica durante l'ascolto in modalità stereo (2.0 e 2.1) oppure ascoltando i live dei concerti.
Per chi desidera il massimo della resa con il minor ingombro esistono dei diffusori ad incasso pressoché invisibili per tutti i tipi di esigenze.

Odoo text and image block

Diffusori acustici posteriori

I diffusori laterali / diffusori posteriori svolgono una funzione analoga a quella dei diffusori laterali frontali e devono essere posizionati perpendicolarmente ai lati dello spettatore e leggermente più in alto rispetto alle sue orecchie, questo per enfatizzare l’effetto surround.
Nei sistemi Home Theater 7.1, è presente un’ulteriore coppia di diffusori acustici posteriori: questi diffusori integrano la funzione dei diffusori laterali posteriori, arricchendone gli effetti sonori e si devono collocare alle spalle dell’ascoltatore e vanno direzionati verso di esso.

Caratteristiche diffusori posteriori

I diffusori laterali surround (rear left e rear right) sono generalmente composti da un twitter e un woofer.
Questi diffusori possono anche risultare sensibilmente meno potenti dei diffusori frontali in quanto vengono generalmente utilizzati per gli effetti speciali e per i suoni di ambiente.
Esistono soluzioni monovia o a 2-vie oppure si possono utilizzare lo stesso tipo di diffusori impiegati per i canali frontali.
La potenza e il dimensionamento di questi diffusori va sempre scelta in base alla posizione in cui vengono collocati: se si appoggiano a parete o sopra delle mensole solitamente si prediligono diffusori più compatti mentre se si posizionano a terra necessitano di un apposito piedistallo.
Odoo text and image block

Subwoofer

Il subwoofer è il diffusore dedicato per la riproduzione dei suoni a bassa frequenza. Dato che le basse frequenze non si espandono in modo direttivo, non c’è bisogno di orientare il subwoofer verso l’ascoltatore, né di posizionarlo all’altezza delle orecchie, può essere collocato a terra in qualsiasi punto della stanza. L’unico accorgimento da adottare è quello di non mettere il subwoofer in un angolo, altrimenti si genera un rimbombo di bassi che compromette la nitidezza del suono riprodotto complessivamente dal sistema Home Theater.
Un trucco il posizionamento del subwoofer (per i più esigenti) consiste nel piazzare il subwoofer al posto dello spettatore e cercare, muovendosi per la stanza, il punto in cui i bassi si percepiscono più corposi: questo sarà il punto dove poter mettere il subwoofer per una resa migliore!

Caratteristiche subwoofer

I subwoofer, come del resto tutti i diffusori, si dividono in due categorie:

  • bass reflex
  • cassa chiusa

I primi sono i più diffusi e si riconoscono dal caratteristico tubo d'accordo. Il foro praticato sul lato del subwoofer permette di far fuoriuscire anche le basse frequenze prodotte dall'altoparlante in fase di ritorno con un conseguente aumento della pressione sonora. Per questa sua caratteristica un subwoofer in Bass reflex è un po' più delicato da collocare in quanto necessita di un posizionamento ben preciso all'interno della stanza.
Un subwoofer in cassa chiusa tenderà a scendere un po' meno in frequenza ma produrrà bassi più secchi e decisi. È particolarmente consigliato per gli ambienti più problematici dove tendono a formarsi onde stazionarie (ad esempio stanze quadrate o aventi la misura del lato lungo un multiplo esatto di quello corto).

Odoo text and image block

Diffusori per Dolby ATMOS

Per gli appassionati del cinema che non intendono rinunciare agli effetti ambientali di ultima generazione, come ad esempio la simulazione di un acquazzone, si rende necessaria l'installazione di una o più coppie di diffusori a soffitto. In alternativa sono disponibili diffusori surround specifici (canali posteriori e frontali) che per rifrazione dell'onda sonora verso il soffitto simulano la presenza dei diffusori dedicati. È possibile ottenere maggiori informazioni sulla specifica di installazione Dolby cliccando qui.

Caratteristiche diffusori Dolby Atmos

Questo diffusore è generalmente a due vie adatto a riprodurre suoni medio alti necessari per le simulazioni ambientali. Questi diffusori hanno una potenza sensibilmente inferiore se confrontati agli altri diffusori dell'impianto in quanto non dovranno emettere basse frequenze.
Il profilo di questo diffusore tenderà ad essere molto schiacciato, per motivi estetici e funzionali, dato che dovrà essere posizionato a soffitto.

Odoo text and image block

Vuoi maggiori informazioni su promozioni e scontistiche?

Chiamaci ora al numero verde

800 669 819

Vuoi essere richiamato senza impegno da un nostro tecnico?

I tuoi dati saranno utilizzati solo per richiamarti e non saranno comunicati a terzi.